Cefalea muscolo tensiva con impronta emicranica

Flunarizina 5 – 10 mg 1 cp la sera prima di coricarsi (gradient 5 mg cp)
Eventualmente a cicli di 10 gg al mese miorilassanti (tizanidina 2 / 4 mg 1 cp x 2-3 die).
Il dolore nell’emicranico risponde bene ai triptani se somministrati alla sua insorgenza (es. Imigran 1cp 50 mg ripetibile dopo 2 ore oppure spray nasale se presente vomito, fascia A).
Si tratta di una categoria di farmaci con effetto vasocostrittivo, per cui sono controindicati nei pazienti vasculopatici. In alternativa usare Difmetré cp o supp. (associazione di indometacina caffeina, proclorperazina, fascia C).
Quando sospettare una cefalea “pericolosa”:
• in presenza di un primo esordio in pazienti di mezza età o anziani, o di un inspiegabile peggioramento di una cefalea pre-esistente,
• quando il dolore ricorre sempre dallo stesso lato,
• non risponde al trattamento,
• ha un decorso progressivo,
• si accompagna segni neurologici, disturbi del sensorio, vomito profuso.